TAKE 6

Take 6

 

Sei voci, sei stupendi strumenti che danno anima, armonia e ritmo a qualunque brano. Un vero fenomeno vocale statunitense, in grado di mandare sempre in delirio le migliaia di persone che in standing ovation esigono numerosi bis ai loro concerti. Sono loro il più premiato gruppo di canto a cappella nella storia, con dieci Grammy Award, dieci Dove Award (Gospel Music Award), per sette volte consecutive Migliore Gruppo Vocale Jazz sulla prestigiosa rivista americana Downbeat. Hanno mosso i primi passi come tanti altri gruppi musicali, votando tra loro per trovare il nome tra un centinaio di alternative e scegliendo, alla fine, quello che aveva più assonanza con il famoso standard jazz “Take 5”. Da subito però è stato chiaro che avevano qualcosa in più: molto talento. Dal lontano 1988, questo fenomenale gruppo è arrivato a festeggiare il suo 25° anniversario con un tour in Asia, Sud America, Europa, USA, Australia e Canada. Il tour ha raccolto un forte entusiasmo, sia da parte del pubblico che della critica. Se dopo più di 25 anni i Take 6 rimangono sulle vette della musica mondiale lo devono alla loro serietà, forte dedizione e profonda passione per il lavoro.

Nella loro lunga carriera, sono di grande spessore le occasioni in cui si sono esibiti: dal famoso Blue Note di New York al Montreux Jazz Festival. Recentemente hanno avuto l’onore di essere il primo gruppo vocale americano a esibirsi a Cuba dopo il cambiamento delle relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti. Il sestetto ha registrato e collaborato con alcuni tra i più grandi musicisti soul-jazz della storia, come Ella Fitzgerald, Stevie Wonder, Ray Charles, Al Jarreau, Don Henley, James Taylor, Patti Austin e Branford Marsalis. Hanno cantato anche in diverse colonne sonore in film del calibro di “Fa’ la cosa giusta”, di Spike Lee. Questi sono solo gli esempi più alti di un percorso che li ha visti protagonisti in svariati contesti artistici, vincitori di molti premi e parte di occasioni culturali e sociali di ogni genere.

I sei cantanti, o meglio “strumentisti vocali” hanno ridefinito gli standard della musica vocale. Impossibile non domandarsi come si possa mantenere un livello artistico così alto per tutti questi anni. Per i Take 6 non si tratta solo di fortuna, ci sono ingredienti ben precisi: fede, amicizia, rispetto e amore per la musica. E questi ingredienti si sentono tutti, forte e chiaro, in un’esperienza musicale indimenticabile.

 

Scroscio di applausi per il gospel dei “Take 6” a Cremona

TAKE 6 – TRIBUTE JAZZ à VIENNE 2012

TAKE 6 – TRIBUTES TO STEVIE WONDER & MICHAEL JACKSON