DIANNE REEVES

Dianne+Reeves+57th+GRAMMY+Awards+Press+Room+pCAQ_wNSJC8lVincitore del Grammy Best Jazz Vocal Album 2015, l’album “Beautiful Life” esibisce i sublimi omaggi di Dianne in una fusione di R&B, musica latina ed elementi pop all’interno della cornice jazz del ventunesimo secolo. “Nella sua essenza” dice la Reeves, “la vita è bella, e io voglio celebrare tutto ciò che viene troppo spesso trascurato”.

“Beautiful Life” include in via eccezionale le indimenticabili cover “Waiting in Vain” di Bob Marley, “Dreams” di Fleetwood Mac, “I Want You” di Marvin Gaye e l’energico “32 Flavors” di Ani DiFranco. Le rimanenti dodici tracce coprono uno spettro che va dal jazz al soul, insieme a due nuove canzoni, “Cold” e “Satiated”, emotivamente esplosive.

Prodotto da Terri Lyne Carrington, Beautiful Life presenta un cast eccezionale, che include i bassisti Esperanza Spalding e Richard Bona, le voci di Gregory Porter e Lalah Hathaway, i pianisti Robert Glasper e Gerard Clayton, e il cugino della Reeves, da tempo abituale collaboratore, l’indimenticabile George Duke.

Dianne Reeves è stata una delle migliori cantanti jazz fin dalla seconda metà degli anni ’80. Un logico successore a Dinah Washington e a Carmen McRae (sebbene non possa raggiungere le impossibili elevazioni di Ellaand Sarah Vaughan), la Reeves è una grande interprete dei testi e un’esperta cantante scat. È stata una cantante talentuosa con una voce seducente anche quando, ancora adolescente, cantava e registrava con la band della sua scuola superiore. È stata incoraggiata da Clark Terry, che la fece esibire insieme a lui mentre lei era ancora una studentessa universitaria presso l’Università del Colorado. Molte volte la Reeves ha esplorato la musica al di là del jazz. Nel 1976 comincia a lavorare a Los Angeles, va in tour con Caldera, nel 1981 collabora con Sergio Mendes e tra il 1983 e il 1986 va in tour con Harry Belafonte. Nel 1982 la Reeves comincia a registrare come capobanda e diventa una presenza regolare nei più importanti festival di musica jazz. Le sue prime registrazioni tendevano ad essere piuttosto eclettiche e molte delle sue performance live hanno incluso originale musica folk inspirata alla tradizione africana (si tratta di composizioni spesso autobiografiche), musica internazionale, e musica pop.

Last-Photo-Sets-1Tuttavia dopo aver cantato con il Blue Note nel 1987, e in particolare dal 1994, la Reeves ha trovato il suo posto nella musica jazz, registrando lungo il percorso numerosi album classici, in particolare: Remember, The Grand Encounter, The Calling: Celebrating Sarah Vaughan, e A Little Moonlight. Nel 2005 è apparsa sul grande schermo cantando i repertori anni ’50 nel film Good night and Good Luck di George Clooney. Nel 2008 viene pubblicato When You Know; nel 2009 la Reeves lascia il Blue Note. Dopo numerosi tour e una pausa prolungata, finalmente firma un contratto con Concord e comincia a lavorare ad una nuova registrazione prodotta da Terri Lynne Carrington. La coppia ingaggia un cast eccezionale che include Esperanza Spalding, Sheila E, Robert Glasper e George Duke (che è venuto a mancare poco dopo il completamento dell’album). Beautiful Life è stato pubblicato giusto in tempo per il giorno di San Valentino 2014.

 

 

Romero Lubambo

Lo straordinario talento di Dianne Reeves è accompagnato dalla chitarra di Romero Lubambo.
Nel 1985 Romero Lubambo arrivò negli Stati Uniti e portò con sé un nuovo suono nella chitarra jazz brasiliana.
Lo stile con cui Romero suona la chitarra riunisce i generi e i ritmi della sua eredità natale brasiliana con la sua fluidità nella tradizione jazz americana per formare un nuovo e peculiare suono.
Dai ritmi leggeri e sofisticati del suo natio Brasile all’hard bop, Romero è un chitarrista che si trova a suo agio con ogni tipo di musica. È un solista eccezionalmente dotato e un improvvisatore con un flusso continuo di imprevedibili pensieri di creatività musicale e con la maestria per consegnarli sempre così raffinatamente.
Dopo essere arrivato a New York, Romero si affermò rapidamente come turnista “preferito” e chitarrista per i tour, richiesto non solo per il suo autentico suono brasiliano, ma anche per la sua padronanza con diversi stili musicali.
Lubambo si è esibito e ha registrato con molti artisti eccezionali, inclusi Dianne Reeves, Michael Brecker, Yo-Yo Ma, Kathleen Battle, Diana Krall, Herbie Mann, Wynton Marsalis, Gal Costa, Kurt Elling, Kenny Barron, Luciana Souza, Cyro Baptista, Sergio e Odair Assad, Ivan Lins, Grover Washington Jr., Vernon Reid, Flora Purim e Airto, Paquito D’Rivera, Harry Belafonte, Larry Coryell, Gato Barbieri, Leny Andrade, James Carter, Paula Robison, Dave Weckl, Jason Miles, e Cesar Camargo Mariano…e molti altri.
Si è anche affermato come compositore e musicista nei suoi personali progetti di registrazione acclamati dalla critica, così come con i progetti del Trio da Paz, un trio jazz brasiliano che Lubambo ha formato con Nilson Matta e Duduka da Fonseca.
Romero Lubambo è considerato dai critici “il migliore professionista nel suo mestiere al mondo al giorno d’oggi… l’abilità, la creatività e l’energia di questo chitarrista sono unici nel loro genere”.