FABIO CONCATO E PAOLO DI SABATINO TRIO

Sabato 14 aprile 2018 – ore 21.00

Fabio Concato (voce)
Paolo Di Sabatino (pianoforte)
Marco Siniscalco (basso)
Glauco Di Sabatino (batteria)

 

 

 

 

Gigi

Gigi è mio padre.

Gigi mi ha avvicinato alla musica con divertimento e me l’ha fatta amare.

Gigi ascoltava molto jazz – la sua musica preferita.

Fabio sono io.

E per festeggiare i miei 40 anni di musica ho deciso di farmi un regalo: reinterpretare in chiave jazzistica alcune mie canzoni con l’aiuto di un grande pianista, Paolo Di Sabatino.

Con queste parole Fabio Concato racconta il disco, nato dall’incontro con Paolo Di Sabatino, che è al centro del secondo appuntamento di CremonaJazz; un concerto intenso e raffinato, nel quale Concato propone alcune delle sue più belle canzoni rivisitate con arrangiamenti e sonorità vicini al jazz acustico. Concato è una delle più belle certezze della nostra musica d’autore.
Nel corso degli anni, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante, narrando piccole grandi storie della quotidianità popolate di nostalgie, ricordi, speranze, lampi di allegria contagiosa, in una sorta di diario della memoria che colpisce l’immaginario e la sensibilità del pubblico.

 

Fabio Concato

Fin dal debutto con l’album “Storie di sempre”, con la scherzosa celebrazione “A Dean Martin”, si è “imposto con gentilezza” nel panorama della musica d’autore. Artista poetico e intimista, mai sopra le righe, pacato nei modi e nelle interpretazioni, possiede una vocalità che negli ultimi album ha sfumature da interprete raffinato. La sua produzione è sempre molto accurata, perennemente sospesa tra ironia e malinconia. Grande amante della Bossa Nova e del Jazz, che sempre si avvertono nei suoi dischi.

 

Paolo Di Sabatino

Pianista, compositore, arrangiatore, inizia giovanissimo lo studio del pianoforte e si diploma nel 1990 al Conservatorio di Bari dove, nel 1994, consegue il diploma di Musica Jazz. Dedicatosi esclusivamente al Jazz si esibisce con varie formazioni a proprio nome, dal “piano solo” all’ottetto, e con i più importanti nomi del Jazz. L’amore di Paolo Di Sabatino per le canzoni di Fabio Concato lo porta nel 2011 a invitare Fabio a partecipare al suo album “Voices”, dando il via così alla produzione di “Gigi”, dedicato al padre di Fabio.