Paolo Fresu – Uri Caine: il nostro Jazz senza confini

Giovedì 28 aprile torna Paolo Fresu all’Auditorium “Giovanni Arvedi” in duetto col pianista americano Uri Caine. Nell’intervista uscita su “Mondo Padano” il trombettista di Berchidda ricorda i suoi legami di vecchia data con la città di Cremona, dove si trova il suo amico Roberto Cipelli con cui ha fondato il quartetto più longevo (e famoso) del Jazz italiano. Di amicizia in amicizia, si parla anche di quella molto fruttuosa che lo lega a Uri Caine e che ha portato a numerosi concerti insieme e a due dischi fortunati. Il segno che più contraddistingue questo incredibile duo è la capacità di reinterpretare gli standard con rigoroso rispetto e geniale creatività.

CR2204-SPETTACOLIVE-031-C1.qxp 160424crema_47_rit